Cerca
  • Camera Minorile

Assemblea dei Soci - Taormina 09/06/2012

Il 9 giugno 2012, in Taormina, nel prestigioso Palazzo dei Duchi di Santo Stefano si è tenuta l’Assemblea Distrettuale dell’Associazione Forense “ASS.PE.93 - CAMERA MINORILE” di Messina. Davanti allo splendido panorama del Mar Ionio, in mezzo ai giardini fioriti dell’antico palazzo nobiliare della famiglia De Spuches, vero capolavoro dell’arte gotica siciliana, l’Avvocatura, di cui ASS.PE.93 - CAMERA MINORILE rappresenta una realtà peculiare ed affermata sul piano locale e nazionale, ha voluto discutere di se stessa, con la massima consapevolezza della propria funzione sociale e con il chiaro intento di mettersi coraggiosamente in gioco per venire incontro alle esigenze della Giustizia Minorile nel terzo millennio. L’assemblea si è aperta con la relazione del Presidente - Avv. Antonino Centorrino, il quale ha messo in evidenza, accanto ai traguardi sinora raggiunti, come la compagine sociale si sia modificata nel corso degli anni e come nell’ultimo periodo, la stessa stia attraversando un momento di rigenerazione, caratterizzato dal ricambio delle persone, sia degli associati che dei vertici. Una sorta di ricambio fisiologico e dunque vitale, a tutto vantaggio della carica di entusiasmo e dell’interesse dei membri nei confronti delle attività e degli obiettivi sociali. Il Presidente ha dato contezza della positiva partecipazione al Congresso Nazionale Straordinario dell’Avvocatura svoltosi a Milano il 23/24 marzo u.s. e con l’Unione Nazionale Camere Minorili. Numerosi spunti di discussione sono emersi durante la relazione, in merito agli argomenti più scottanti relativi all’attualità della giustizia minorile italiana, come la recente proposta – non condivisa dall’Associazione - di abolizione del Tribunale dei Minori; il censimento nazionale sull’istituto dell’audizione del minore; la proposta di abolizione del carcere minorile (I.P.M.) da sostituirsi con più idonee strutture di accoglienza e cura ai fini del recupero sociale e con l’adozione di misure più adatte al minore in quanto soggetto dalla personalità in formazione/evoluzione. La riflessione ha necessariamente preso le mosse da quella che deve essere la funzione sociale dell’Avvocatura Minorile, il cui obiettivo resta sempre e comunque il perseguimento esclusivo del miglior interesse del minore che necessita di un particolare e specializzato supporto. Per raggiungere l’obiettivo è necessaria una lucida coscienza dell’attuale situazione giuridica e sociale, e la predisposizione ad una fluidità d’azione da cui l’Avvocatura non può assolutamente prescindere. Per quanto riguarda le prossime attività dell’Associazione, la carne al fuoco è davvero tanta: oltre alla realizzazione di momenti di formazione specialistica nell’ambito della formazione permanente dell’Avvocatura, si è dato il via al corso di formazione ed aggiornamento sul diritto penale minorile per avvocati ed operatori del settore (organizzato in sinergia col Provveditorato Regionale dell’Amministrazione penitenziaria della Sicilia, la Magistratura e l’Ordine degli Avvocati) con avvio il prossimo 16 giugno e svolgimento in otto incontri ed avrà per tema “Donne - minori e carcere”. Si è annunciato, inoltre, che quest’anno, il diritto minorile costituirà, per la prima volta, tematica di trattazione agli esami di avvocato. Il Presidente ha poi esposto un’idea destinata a proiettare la Camera Minorile di Messina sul piano internazionale. Si tratta di un ambizioso obiettivo che ha ad oggetto lo studio dei diritti fondamentali del minore in tutti i vari Paesi del mondo. Il progetto nasce dalla ravvisata esigenza di rafforzare oculatamente Luigi Bambaci, Antonino Centorrino, Carmelo Mobilia, Carmelo Crisafulli efficaci iniziative di respiro internazionale già in itinere, con il potenziamento di una rete di contatti oltre frontiera. In tale contesto, sono stati nominati delegati di zona: l’avv. Carmelo Mobilia (consigliere comunale neoeletto al Comune di Montalbano Elicona) per l’area del Longano; l’avv. Giuseppe Cicciari (neo-eletto al Comune di San Pier Niceto) per l’area del Mamertino; l’avv. Carmelo Crisafulli (neo-eletto al Comune di Savoca) per l’area dello Ionio. Di particolare interesse è stato l’intervento dell’avv. Mobilia: fiero cittadino di Montalbano Elicona, il quale ha prospettato in maniera molto sentita l’opportunità per l’Associazione di entrare a far parte del Consorzio universitario “Federico II” di quel Comune, col dichiarato intento di farsi promotrice, con i locali Enti ed Istituzioni, di un progetto per l’apertura di un centro di accoglienza per minori in quel paese. L’Associazione pensa oggi in grande, con nuovi obiettivi e nuove consapevolezze, senza però mai perdere di vista il suo unico e vero obiettivo: restare al servizio dei minori, ponendo in essere ogni iniziativa che costituisca un tangibile contributo per la realizzazione e lo sviluppo di una vera Giustizia Minorile supportata da un’Avvocatura di alto spessore morale e sociale.-

2 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
 

090710855

©2020 di Camera Minorile. Creato con Wix.com