Cerca
  • Camera Minorile

Cerimonia conclusiva corso Diritto Penale 2015

Si è concluso, presso l’Aula Magna della Corte di Appello di Messina, il corso sul diritto penale minorile organizzato dall’ASS.PE.93-CAMERA MINORILE di Messina -presieduta dall’Avv. Antonino Centorrino, che ha dato vita ad un “percorso di specializzazione” per avvocati ed operatori del settore, su: “La tutela della salute dei Minori nel contesto ambientale in cui vivono”.- Dinanzi alle Autorità presenti e con al tavolo dei lavori il Dott. Michele Galluccio (Presidente della Corte di Appello), l’Avv. Vincenzo Ciraolo (Presidente dell’Ordine distrettuale degli Avvocati), il col.Sergio Schiavone (comandante del RIS dell’Arma dei Carabinieri di Messina) ed il Prof. Carmelo Salpietro (dell’Ordine dei Medici di Messina), l’Avv. Centorrino ha illustrato gli scopi e le finalità del corso e relazionato sui lavori svolti in otto mesi di attività, al termine dei quali sono stati consegnati gli attestati ai corsisti per l’iscrizione all’albo speciale dei difensori d’ufficio dinanzi alle Autorità minorili. I delicatissimi temi della “salute” e “dell’ambiente” sono stati affrontati e trattati con la pregevole partnership degli Ordini degli Avvocati di Messina - Barcellona P.G. e Patti, dell’Università di Messina con la Facoltà di Giurisprudenza, del RIS di Messina e dell’Ordine dei Medici di Messina, il cui esordio si è avuto lo scorso giugno con la giornata di preludio al corso su: “i diritti fondamentali dei Minori tra morale, etica e realtà”, con relatori i Presidenti dei rispettivi Ordini professionali Avv. Vincenzo Ciraolo e Dott. Giacomo Caudo, il Prof.Avv. Corrado Rizzo docente di procedura penale all’Università di Messina e Don Paolo Galioto Direttore di “Cristo Re”. L’iter del corso si è articolato in otto incontri, connotati anche da “eventi itineranti” in zone bellissime di Messina e della sua provincia, ed in aree particolarmente colpite dal degrado e dall’inquinamento e quindi, presso il “castello di Milazzo” per le critiche realtà concernenti l’hinterland milazzese e la valle del Mela, la “Antica Filanda” di Roccalumera“ per gli eventi alluvionali e franosi che di recente hanno colpito anche quella zona e posto in evidenza la estrema necessità della tutela del territorio, “Villa Pace - Bosurgi Sanderson” per la controversa realtà cittadina dalla bellezza paesaggistica particolarmente deturpata. Interessanti i temi trattati nei vari momenti formativi, tra cui la assoluta necessità di specializzazione dei diversi operatori del settore ed i limiti punitivi dell’azione penale a fronte del superiore interesse e prioritaria tutela del minore approfonditi dalla dott.ssa Concetta Sole e dalla dott.ssa Amalia Settineri (rispettivamente Presidente e Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo); la normativa di recente istituzione in tema ambientale con i suoi caratteri innovativi e tesa soprattutto al recupero dell’ambiente degradato anche concedendo forti sconti di pena al reo che provveda alla bonifica, affrontati dal dott. Piero Vinci (sostituto procuratore della Repubblica di Messina) e della prevenzione dall’inquinamento e tutela del territorio, quale tematica trattata dal Cap. Daniele Quattrocchi (comandante del NOE di Catania); le regole di salvaguardia da internet e del teste minore quale persona offesa nel processo, i temi trattati dalla Prof.ssa Giuseppina Panebianco e dal Prof. Avv. Corrado Rizzo (rispettivamente docenti della cattedra di diritto minorile e di quella di procedura penale dell’Università di Messina); le gravi patologie conseguenti alla contaminazione dell’ambiente - suolo e sottosuolo, aria, acque fluviali e marine - in cui i minori sono costretti a vivere, ivi comprese le malattie oggi importate con la attuale ed inarrestabile migrazione di extracomunitari, anche minori, con la rilevata ricomparsa di alcune patologie - anche contagiose - da tempo dimenticate nel nostro Paese e vaganti per l’europa con i suoi sfuggenti portatori, sono stati i temi trattati dal Prof. Carmelo Salpietro (pediatra e direttore del Pronto Soccorso del Policlinico di Messina) e sul grave rischio di danno genetico e biologico derivante dal contatto dei minori con alcuni elementi presenti in natura e nei prodotti commerciali e conseguenti anche all’irregolare ed incontrollata assunzione di farmaci da parte degli adulti - anche prima del matrimonio e del concepimento - che inevitabilmente incidono sulla salute dei figli, come dissertato dal Prof. Salvatore Cannavò (endocrinologo e noto ricercatore messinese); sulle attività di indagini scientifiche, connotate dal più alto grado di certezza e celerità, con riguardo al DNA, alle sostanze tossiche, stupefacenti ed alcoliche, con riferimento soprattutto ai minori, ampiamente trattate con assoluto rigore scientifico ed eclatanti esempi di attualità dal Col. Sergio Schiavone (comandante del RIS di Messina); l’ampia casistica giurisprudenziale, pur riferita al merito di particolari e frequenti questioni, riguardante le prassi giudiziarie che nella quotidianità fronteggiano il disagio sociale in cui talvolta versano le famiglie e che vedono coinvolti i minori, non sempre adeguatamente attenzionati e trattati, sulle quali si è particolarmente soffermato l’avv. Vincenzo Gatto del Foro di Messina.- Per il grande rilievo sociale, oltre che giuridico e professionale dei temi trattati, che per mera coincidenza temporale ha visto il predetto corso svilupparsi in contemporanea all’azione politico-sociale che i Grandi della Terra (i delegati di ben 195 Paesi e l’Unione Europea per la prima volta con unico rappresentante) hanno concretizzato con il “Patto Internazionale di Parigi” il contenimento del “surriscaldamento” del pianeta in termini ben stabiliti e pur con l’impegno di ingenti capitali da destinarsi a tal fine, anche a favore delle Nazioni più povere e sulla simultanea “azione sociale” della Santa Chiesa su tali temi, l’Associazione ha voluto far dono ai numerosi presenti del Libro / Enciclica del Santo Padre “Laudato sii ”, anche per divulgarne il più pregevole pensiero e stimolare ulteriormente le dovute e conseguenti riflessioni.- La cerimonia, dunque, dopo la consegna degli attestati di partecipazione al percorso formativo, ha avuto esito con un brindisi nell’attigua biblioteca dell’Ordine degli Avvocati, con lo scambio degli auguri per le imminenti festività natalizie.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
 

090710855

©2020 di Camera Minorile. Creato con Wix.com